Page 1 sur 1

Guido Giraudo

MessagePublié: 20 Oct 2006, 09:26
par J@ck
12 octobre 2006 a écrit:Yesterday afternoon Guido Giraudo suffered a fatal accident during a training flight before the Italian nationals.
The funeral will take place Saturday afternoon in Busca, departing at 16:00 from the hospital. Guido was a great friend and we will treasure his memory in our hearts.
Elena and Maurizio Corte

Image
http://www.grandain.com/informazione/dettaglio.asp?id=4966

Federazione Sportiva Italiana Volo Acrobatico[Article]
Un tragico incidente si è verificato durante le prove della Finale dei Campionati Italiani AcroVM di Aquino.
Il velivolo Extra 300L D-ETZE, pilotato da Guido Giraudo, per cause al momento sconosciute è precipitato nella campagna adiacente l'aeroporto di Aquino. Il pilota, solo a bordo, è deceduto sul colpo.

Il volo era originato da Aquino alle ore 17 circa. La visibilità era eccellente ed il cielo libero, vento in regime di brezza. Dopo alcuni minuti di volo, dopo aver eseguito alcune manovre acrobatiche, il pilota interrompeva la sequenza e livellava divergendo dalla verticale del campo. Pochi secondi dopo il velivolo iniziava una leggera picchiata che continuava fino all'impatto, che si verificava con assetto quasi verticale.

I soccorsi, intervenuti immediatamente dall'aeroporto e rinforzati da alcuni mezzi del 118, constatavano purtroppo il decesso del pilota. Sono in corso le inchieste della magistratura e dell'ANSV per accertare le cause dell'incidente.

La competizione è stata sospesa in segno di cordoglio per la scomparsa dell'amico Guido Giraudo, figura non marginale del "circo" acrobatico che da molti anni si cimentava nelle varie categorie fino a raggiungere l'Illimitata ed a conquistare stabilmente un posto nella squadra nazionale. Pilota sicuro, senza sbavature per quanto riguarda la sicurezza, Guido aveva corso per alcuni anni nelle categorie promozionali finchè, avendo intrapreso assieme ad alcuni amici la costruzione di un Giles G200, aveva fatto il "salto" in Avanzata, dove si era distinto in Italia e all'estero, ed infine in Illimitata, nella quale, lasciato il G200, aveva "ereditato" il blasonato CAP-232 di Patrick Paris. Dopo la messa a terra della serie CAP, mentre attendeva la modifica del suo velivolo aveva voluto continuare l'attività sull'Extra 300 preso a prestito, col quale aveva partecipato anche agli ultimi Europei in Svizzera.

La FSIVA si unisce al rammarico di tutti i piloti italiani per la perdita di un amico e di un uomo di alto spessore morale e sportivo.

Fatal: Not able to open ./cache/data_global.php